News

Presentazioni Conferenza Internazionale sullo scambio delle migliori pratiche sulle colture fuori suolo nel Mediterraneo

Disponibili di seguito le presentazioni della Conferenza sullo scambio di buone pratiche nelle coltivazioni fuori terra nel Mediterraneo del 26 Marzo 2021.

Se non l’avete già fatto, vi invitiamo a compilare il questionario di gradimento disponibile al link: https://forms.gle/Ujh5m8cHxjGcdYkA6


Conferenza Internazionale sullo scambio delle migliori pratiche sulle colture fuori suolo nel Mediterraneo

Il progetto Intesa “Innovazione nelle tecnologie a sostegno di uno sviluppo sostenibile dell’agroindustria”, è un progetto cofinanziato dallo Strumento europeo di vicinato (ENI) nell’ambito del programma di cooperazione transfrontaliera Italia-Tunisia. Fa parte dell’obiettivo tematico OT2: sostegno all’istruzione, alla ricerca, allo sviluppo tecnologico e all’innovazione, all’interno della priorità 2.1: promozione e sostegno alla ricerca e all’innovazione nei settori chiave.
I principali risultati attesi sono la creazione di una rete transfrontaliera di ricerca e innovazione nel settore agroalimentare. Partiamo dall’osservazione che l’orticoltura e il settore delle coltivazioni protette hanno un ruolo importante nel contesto dell’economia siciliana e tunisina, favorita da un clima mite e da un forte irraggiamento solare. Tuttavia, la diminuzione dei terreni coltivabili, l’aumento dell’urbanizzazione, la scarsità d’acqua e i cambiamenti climatici costituiscono dei vincoli per i produttori agricoli.
Il progetto INTESA mira ad analizzare un approccio alla gestione del ciclo di vita che includa diversi tipi di azioni:
■ Tecnologie di risparmio idrico per regioni mediterranee aride e semi-aride
■ Azioni di riduzione dei rifiuti
■ Misure di efficienza energetica
■ Protezione dei suoli dal consumo e dallo sfruttamento di sostanze chimiche, monitoraggio e rigenerazione del suolo
Il risultato finale atteso sarà lo sviluppo di un protocollo di produzione sostenibile per colture protette utilizzando il sistema di coltivazione fuorisuolo a ciclo chiuso che sia condiviso per la sostenibilità dell’area mediterranea. È in questo contesto che l’idroponica è un’innovazione ma presenta inconvenienti come gli sprechi per l’eliminazione dei substrati. La strategia del progetto si basa sull’idea che un’agricoltura sostenibile a basso costo possa essere sviluppata anche attraverso le coltivazioni in serra. È quindi importante diffondere le migliori tecnologie disponibili per preservare la qualità dell’ambiente e dell’ecosistema. Sebbene esistano serre in diversi paesi europei come Italia, Grecia e Spagna, i partner del progetto INTESA intendono mettere insieme le migliori pratiche nell’uso di questa tecnologia in queste regioni. Per soddisfare questa esigenza, i partner del progetto INTESA stanno organizzando una conferenza online sulle buone pratiche nelle culture fuori suolo nel Mediterraneo che si terrà il prossimo 26 marzo alle 15:00. Interverranno diversi esperti portatori di esperienze innovative e migliori pratiche sulle coltivazioni protette fuori suolo da parte di ONG e istituti di ricerca pubblici come, l’Università della Tessaglia dalla Grecia, l’Università di Almeria dalla Spagna, l’ENEA dall’Italia, l’Università di Palermo dalla Sicilia, FAORNE dalla Giordania, URAP e UTAP dalla Tunisia e SVIMED dall’Italia.
La registrazione al webinar è obbligatoria a questo link: https://bit.ly/3qyktMA.
Grazie mille per la collaborazione e la diffusione Progetto INTESA


Avviso pubblico per la selezione di n. 2 risorse umane per il coordinamento delle attività del progetto INTESA

All’interno del progetto INTESA finanziato nell’ambito del programma ENI Italia Tunisia (http://www.italietunisie.eu/), si selezionano due figure per seguire le attività del progetto INTESA.
Si selezionano due risorse:
– Esperto junior – coordinamento delle attività amministrative , contabili, finanziarie e di comunicazione (GT 1, 2, 3)
– Esperto junior – coordinamento attività tecniche , di supporto all’elaborazione del Modello (GT 3,4,5)
Il termine per la presentazione delle domande di partecipazione è il 2 Aprile 2021, ore 12:00 CET.
Per i requisiti e le modalità di presentazione della domanda di partecipazione si rimanda all’avviso qui allegato, che può essere scaricato insieme all’allegato per la presentazione della domanda:


Avviso pubblico di selezione di 1 coordinatore delle attività di animazione e trasferimento buone pratiche. Progetto INTESA

All’interno del progetto INTESA finanziato nell’ambito del programma ENI Italia Tunisia (http://www.italietunisie.eu/), si seleziona una risorsa esterna per seguire le attività del progetto INTESA.
La risorsa si occuperà di coordinare delle attività di animazione e trasferimento buone pratiche (GT 2,3).
Il termine per la presentazione delle domande di partecipazione è il 2 Aprile 2021, ore 12:00 CET.
Per i requisiti e le modalità di presentazione della domanda di partecipazione si rimanda all’avviso qui allegato, che può essere scaricato insieme all’allegato per la presentazione della domanda:


PROGETTO INTESA
INnovation dans les TEchnologies à support d’un developpement Soutenable de l’Agro-Industrie

SOSVI è partner del progetto Intesa “Innovazione nelle tecnologie a sostegno dello sviluppo sostenibile dell’agroindustria”.
La strategia del progetto si basa sull’idea che è necessario sviluppare un’agricoltura protetta che sia sostenibile e a basso costo, per cui è necessario diffondere le migliori tecnologie disponibili (BAT) per preservare la qualità dell’ambiente e dell’ecosistema. Ciò significa ridurre in modo significativo la quantità di acqua, i consumi indiscriminati di suolo, l’energia, i nutrienti e le sostanze chimiche per conservare le risorse naturali e la salute umana; e il progetto mira a farlo promuovendo una rete transfrontaliera di Living Lab per rendere queste tecnologie facilmente accessibili alle associazioni di produttori dei paesi mediterranei.
Per fare ciò, il progetto mira a definire gli indicatori di base per analizzare un approccio di gestione del ciclo di vita che includa diversi tipi di azioni:
■ Tecnologie di risparmio idrico per aree mediterranee aride e semi-aride
■ Azioni di riduzione dei rifiuti
■ Azioni di efficienza energetica
■ Protezione del suolo contro il consumo e lo sfruttamento delle sostanze chimiche, monitoraggio e rigenerazione del suolo.
Risultato atteso finale sarà la messa a punto di un protocollo di produzione sostenibile per le colture protette attraverso l’uso del sistema di coltivazione in areoponica a ciclo chiuso.

LISTA PARTNER:
UTAP Unione Nazionale dell’Agricultura e della Pesca (CAPOFILA) – Tunisia
MONCADA OP – Italia
SO.SVI Società Sviluppo Ibleo – Italia
CREA Consiglio per la Ricerca in Agricoltura e analisi dell’Economia Agraria – Italia
ENIS Scuola Nazionale di Ingegneria di Sfax – Tunisia
IIT Istituto Internazionale di Tecnologia di Sfax – Tunisia

Partner Associati:
 Comune di Ispica (IT)
 Comune di Scicli (IT)
 URAP Unione Regionale dell’Agricoltura e della Pesca di Manouba (TN)
 CTAPT Centro Tecnologico del Carciofo e della Patata di MAnouba (TN)

Durata: 30 mesi
Data Inizio : 07/08/2020
Data Fine : 31/12/2022
Budget totale : € 1.046.486,85
Finanziamento FESR: 90%
Co-finanziamento: 10%


Rassegna stampa degli ultimi articoli riguardanti la SO.SV.I.